European Comenius Project

 

 PROGETTO MULTILATERALE COMENIUS “COULD I ASK?” a.s. 2009/11

 

Sito della rivista elettronica del Progetto:     http://magazinefactory.edu.fi/magazines/coldiask/index.php?str=45


                              THE PYRAMID OF RIGHTS                                                                                    REFERENCE    BOOK

                                                                          

Questi ed altri lavori, relativi al Progetto, messi a punto dai Prof. Donati e Tardugno, sono pubblicati nel repository del nostro sito.

 

 

4° Project Meeting - Olsztyn-Polonia 11-16 Aprile 2011

 

Dall’11-16 aprile nell’ambito del progetto multilaterale Comenius “Could I Ask?” una delegazione della Scuola Secondaria di primo grado Cocchi-Aosta formata dai professori: Renzo Donati , Nazzareno Menghini , Emilia Riccardi e Claudio Tardugno,  ha partecipato al 4° Meeting di progetto tenutosi ad Olsztyn-Polonia.

Nel programma della visita, la nostra delegazione, ha potuto annoverare il piacevole ricevimento ufficiale presso il comune di Olsztyn dalle autorità Sindaco e vice-sindaco della stessa città; così come l'opportunità di partecipare attivamente a delle lezioni tenutesi nella scuola partner.

 

 

 

MULTILATERAL COMENIUS PROJECT  “COULD I ASK?”  3° PROJECT MEETING  -  TODI 8-12 NOVEMBER 2010

 

 Momenti di fermento e di grande festa presso la Scuola Secondaria di Primo Grado “Cocchi Aosta di Todi: nei giorni 8-12 novembre 2010 si è tenuto il terzo Meeting del Progetto Comenius attivato tra Romania (scuole CU CASELE di BUCAREST e GENERALA GALSA di ARAD), Polonia (scuola OLSZITIN), Ungheria (scuola VASVARI PAL ALTALANOS), Estonia(scuola HARMI POHIKOOL - HARMI KULA ); Turchia  (scuola SEHIT MUSTAFA AKBAS ILKOGRETIM OKULU ) e Italia (SCUOLA SECONDARIA 1° GRADO “COCCHI-AOSTA”-TODI ). Alla cerimonia ufficiale di apertura, alle ore 9 del giorno 9 novembre presso l’aula magna della  scuola,  erano presenti i componenti delle cinque rappresentanze straniere, il Dirigente Scolastico Dott.ssa Cristina Maravalle, l’ex Dirigente Prof. Marcello Rinaldi, il Prof. Renzo Donati, referente del progetto per la nostra scuola  e alcuni docenti e alunni della stessa.          Dopo gli interventi di saluto si è entrati subito nel vivo dello spirito del progetto con la partecipazione attiva degli alunni: alcuni allievi di strumento musicale  hanno eseguito un mini saggio, altri delle classi 3  A - D - E  hanno fatto omaggio ai rappresentanti delle sei scuole ospiti di  loro riproduzioni di opere di Van Googh (vedi sotto) e sono stati donati anche oggetti in ceramica e cartoline di Todi e dintorni realizzate dai ragazzi nelle attività laboratoriali.           Tutto ciò ha permesso di mostrare subito la realtà viva di questa scuola, obiettivo della quale è il successo formativo di tutti gli alunni, con la valorizzazione delle diverse abilità e stili cognitivi.            La giornata è proseguita con la visita alla scuola e ai laboratori durante la quale i nostri partner europei hanno potuto osservare il normale svolgimento delle attività didattiche in una scuola italiana.           Tutto ciò si è meglio concretizzato il giorno successivo quando le delegazioni, divise in due gruppi, hanno assistito ad una lezione di italiano tenuta dalla Prof.ssa Dorella Bucci nella classe 3 E  e ad una di scienze, tenuta dalla Prof.ssa  Gervasi in 2 A, classe sperimentale 2.0.  Alla fine di questa giornata si è tenuto il meeting di progetto durante il quale tutti i presenti hanno scambiato le loro esperienze e hanno fissato le strategie per la prosecuzione del COMENIUS che prevede ancora due meeting, in  Estonia e Polonia.

 

La grande valenza di tale progetto non si è esaurita però nello scambio di esperienze in campo didattico ma, prevedendo anche la conoscenza della realtà artistiche, culturali e sociali dei diversi paesi,  ecco programmate le visite alla città di Assisi, Perugia e della stessa Todi, dove l’Amministrazione Comunale ha ricevuto il gruppo di docenti europei.            Ed infine non si può tralasciare il clima di amicizia che si è istaurato nel gruppo e che è stato rafforzato dai momenti conviviali che hanno visto presenti, insieme al Prof. Donati, tutti i docenti interessati al progetto ed allo scambio culturale con realtà diverse dalla nostra.              Vera opportunità di crescita, questa, per spaziare oltre i nostri ristretti ambiti.

 

Grazie a tutti i professori che hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa, in particolare al prof. Donati che tanto si è prodigato in questi giorni alla piena riuscita del meeting.        Grazie infine agli allievi per il loro contributo, nella speranza e nell’augurio di poter ripetere tali esperienze.

 

Questi i sei piccoli capolavori (copie del grande Van Gog) realizzate dai nostri allievi e donate alle rappresentative in visita alla nostra città ed al nostro Istituto nell'ambito del Progetto COMENIUS.

 

             

 

Leggi il programma dell'incontro (.pdf 28Kb)

 

Visita il REPOSITORY con tutto il materiale del progetto  

 

 

 

 

 

1° Project Meeting - Bucarest 8-14 november 2009

 

COMENIUS MULTILATERAL PROJECT:

 

C.I.A. COULD  I  ASK ?

 

Il progetto in breve

 

Titolo: COULD I (student) ASK? Posso io (studente) chiedere...? Ho Io studente il diritto di chiedere circa...? Sono io come studente e cittadino pienamente consapevole dei miei diritti e dei miei doveri?  Sono in grado di esprimere un giudizio di merito sul contenuto di un libro, la qualità di un cibo o di un programma TV ecc. in modo tale da poter prendere una decisione pro o contro? Obiettivo del progetto è quello di consentire agli studenti il raggiungimento di una coscienza civile.

 

Le Istituzioni scolastiche partecipanti sono:

 

1) Scoala Cu Clasele I-VIII Nr 51 Bucharest - Romania Coordinatrice 

 

2) Scuola Secondaria di I grado "COCCHI-AOSTA" Todi - Italia                                        

 

3) Harmi Pohikool - Harmi Kula - Estonia                                                           

 

4) Vasari Pal Altalanos Iskola Dunaujavaros - Ungheria                                       

 

5) Scoala Generala Galsa - Arad Romania                                                                         

 

6) Sehit Mustafa Akbas Ilkogretim Okulu Eskiehir - Turchia                                    

 

7) School Olsztyn Polonia

 

Le Istituzioni scolastiche che hanno richiesto di far parte di questo progetto multilaterale e multiculturale intendono sensibilizzare e far aumentare la coscienza degli studenti relativamente ai loro diritti e responsabilità quali cittadini del mondo; aiutare gli studenti a sviluppare le capacità nell'uso delle ICT e delle lingue straniere.

 

Questi obiettivi generali verranno raggiunti attraverso varie attività:

 

a) La raccolta e produzione di materiale informativo relativo ai diritti e doveri  degli adulti e dei ragazzi a livello europeo / del paese di appartenenza / della scuola / della famiglia / del gruppo sociale e la loro condivisione con gli altri partners.    

 

b) Elezioni scolastiche per poter scegliere i rappresentanti al "Parlamento Europeo degli studenti" (relativo al progetto). I rappresentanti di ciascuna scuola s'incontreranno mensilmente per videoconferenza.                                               

 

c) La preparazione di materiale da poter pubblicare sulla e-magazine (rivista elettronica del progetto) in format bilingue.                                                        

 

d) Il coinvolgimento degli studenti in lezioni di educazione al consumo consapevole ed alla convivenza civile (esperti verranno chiamati nei diversi campi a parlare di queste problematiche).                                                                                            

 

e) La raccolta in un libro di parole e frasi utili nelle 6 lingue dei partners.                  

 

f) Stabilire un metodo di valutazione e di ricompensa degli studenti per il loro impegno attivo nella vita scolastica. 

 

Il progetto ha anche lo scopo di aiutare gli insegnanti nel loro sforzo pedagogico di impiego di nuovi processi di insegnamento / apprendimento  attraverso lo scambio di  materiale informativo relativo ad elementi di cultura e di civiltà nei diversi paesi partners. Il progetto ha inoltre lo scopo di motivare e stimolare la creatività dei ragazzi e di aiutarli a creare un insieme di valori (conoscere per decidere), e di assicurare una loro partecipazione attiva alle comunità locali ed internazionali. I risultati ottenuti e le metodologie impiegate verranno disseminate tra le varie istituzioni ed agenzie formative. Tutte le attività, eventi ed i risultati verranno opportunamente documentate attraverso l'uso dei più innovativi strumenti tecnologici.